La musica per tutti.
Realizzare concerti di musica di qualità, fruibili a un pubblico il più ampio possibile e non solo a un piccolo gruppo di appassionati, è da sempre il sogno di Fabio Marco Brunelli, direttore d’orchestra e fondatore dell’Associazione Aikoros, che organizza spettacoli in cui la musica classica riveste un ruolo centrale.
 
Ideare e realizzare nuovi spettacoli per coinvolgere il pubblico, oggi sempre più distratto, all’ascolto più profondo della musica, sono perciò gli obiettivi che Aikoros, attiva dal maggio 1997, si è posta per la sua attività.
Per questo, contemporaneamente e parallelamente ai concerti strumentali, sono stati prodotti negli anni, spettacoli dove i collegamenti fra la musica e le altre arti - teatro, cinema, danza, poesia - hanno svolto un ruolo fondamentale.
 
Tra questi, grande successo di pubblico ha ottenuto La Musica del Cosmo, che ha debuttato al Teatro Regio di Parma nel 1999 ed è stato il primo esperimento di Aikoros in uno spettacolo dove musica, poesia ed effetti multimediali trovano una complicità e una complementarietà nel trasmettere il messaggio spirituale di brani classici quali il Concerto per due violini di Bach, la Sinfonia Concertante di Mozart e la Serenata per archi di Tchaikowsky.
Recitati da Arnoldo Foà un canto del Paradiso di Dante, poesie di Petrarca, Lorca, Penna, Leopardi e Coleridge.
 
Fra le produzioni più recenti in cui la musica e la poesia si spalleggiano per trasmettere l’intensità e la complessità del vissuto amoroso, della seduzione e del desiderio, il Cd dei tanghi, con musiche di Astor Piazzolla e Jorge Andrès Bosso e poesie di Neruda lette da Arnoldo Foà.
 
Organologia, strumenti antichi e musico-terapia, sono alcuni degli argomenti che il M° Brunelli ama trattare nelle brevi introduzioni che tiene in apertura di alcuni suoi concerti. Con l’obiettivo di appassionare il pubblico all’affascinante e poco conosciuto mondo che gira attorno all’universo musicale.
Il prossimo ottobre nel prestigioso teatrino settecentesco di Villa Mazzacorati a Bologna, verrà presentato lo spettacolo in tre concerti: Mozart bambino, adolescente e adulto, con introduzione ed esecuzione alle opere del grande artista appartenenti alle diverse età della sua vita.
 
Il respiro internazionale
Nella sua continua e appassionata ricerca artistica, Fabio Marco Brunelli, che ha debuttato alla direzione della prestigiosa e conosciutissima Royal Philharmonic Orchestra lo scorso 3 febbraio 2003 a Londra, ha attivato anche una collaborazione costante con diverse orchestre rumene e moldave fra cui la Filarmonica di Bacau, la Filarmonica Paul Constantinescu di Ploiesti e per la stagione del Festival Internazionale di musica "Martisor 2003" con la National Philharmonhy della Repubblica Moldava.
 
Il lavoro con la Royal Philharmonic Orchestra
 

Royal Philarmonic Orchestra, Londra, 3 febbraio 2003 - Le Prove